CORSI

Lunedì

 

 

Mercoledì

 

 

 

Giovedì

Venerdì
 

13:00

18:15

20:00

9:30

13:00

18:15

20:00

20:00

11:00

17:00
 

14:15

19:45

21:30

10:45

14:15

19:45

21:30

21:30

12:30

18:30
 

-

-

-

-

-

-

-

-
 

Mar-Ven

Martedì

13:00

18:45

19:45

20:45

14:00

19:45

20:45

21:45

-

-

-

-

Lunedì

(GINNASTICA DOLCE)

11:00

-

12:00

Giovedì

9:30

17:00

18:15

-

-

-

10:30

18:30

19:15

YOGA

Lo yoga non è semplicemente una disciplina per ottenere il benessere fisico, ma è soprattutto un mezzo per confrontarsi con i propri limiti, attraverso il lavoro sul corpo e sul respiro, per  riconoscerli e accoglierli ai fini di una conoscenza più autentica della propria soggettività.
La pratica dello Yoga è “fare un’esperienza” a partire da se stessi, dalle proprie possibilità. Non vi è immaginazione, non vi è suggestione, ma un percorso concreto che aiuta a vivere meglio, a migliorare la propria attitudine nella vita.
Conoscere se stessi é  una conseguenza del "prendersi cura di sé " nel rispetto del proprio ritmo fisiologico, attraverso la pratica dell'ascolto e della presenza.
"È infatti il processo dell'ascolto che conduce, nella pratica di yoga, alla consapevolezza." (I.Gamelli)

 

TAI CHI CHUAN

Il termine Tai Chi Chuan significa letteralmente "Pugilato del Principio Supremo". Il "Principio Supremo" è l'alternarsi di Yin (principio "negativo") e Yang (principio "positivo"). Questo alternarsi è simboleggiato nel "Tai Chi Tu" (diagramma del principio supremo il simbolo Yin/Yang) e si riflette nella pratica marziale attraverso movimenti circolari e continui. Nasce come arte marziale derivata da altri stili di combattimento tra cui "Mien Chuan" (Pugno di cotone). Il nome Tai Chi venne dato dall'eremita Taoista Chang Sanfeng. È difficile dare date precise riguardo questo leggendario personaggio; secondo più fonti pare fosse vissuto sotto i Song del Sud (1127-1279) sul monte Wudang. Il monte Wudang sorge nella provincia dello Hubei, vi si sviluppò il culto della divinità taoista Chenwu o Xuandi, dio della guerra legata al nord. Sotto gli Han questa divinità, l'"Imperatore Nero" (Xuandi) o il "vero Guerriero" (Chenwu), è stata associata alla stella polare, punto di riferimento cosmografico del Tai Chi. Secondo una celebre leggenda un giorno Chang Sanfeng era affacciato alla finestra della sua capanna, da li assistette al duello tra una gazza e un serpente. La gazza fu battuta dal serpente il quale combatteva con movimenti curvilinei evitando i colpi rettilinei del becco e contrattaccava con rapidità. Chang Sanfeng capì allora che la flessibilità era più efficace della rigidità e individuò tutta una serie di elementi che formano la base del Tai Chi Chuan. Secondo un'altra leggenda invece, Chang Sanfeng apprese il Tai Chi durante un sogno in cui gli apparve l'Imperatore Nero (Xuandi) che gli insegnò un metodo di combattimento a mani nude. Il giorno seguente al suo risveglio fu in grado di battere da solo più di cento banditi. Oltre ad essere una raffinata arte marziale, il Tai Chi Chuan può essere praticato come una ginnastica che conferisce benessere, o come una forma di meditazione in movimento.

www.aikmilano.it

 

CORPO LIBERO

La prima parte della lezione è dedicata alla tonificazione della muscolatura di tutto il corpo, con particolare attenzione a quella addominale che permette di mantenere la giusta postura e la corretta distribuzione del peso sulla colonna vertebrale. La lezione si completa con l’utilizzo di tecniche di pilates, ginnastica dolce, tai chi. Si procederà poi con una serie di esercizi di stretching per favorire l'allungamento delle fasce muscolari e migliorare la mobilità delle articolazioni e quindi l'elasticità del corpo. La flessibilità è molto importante per il benessere generale perchè il piacere di muoversi nasce dal senso di libertà che offrono le articolazioni quando sono prive di vincoli e di rigidità.

 

TRATTAMENTI SHIATSU

Su appuntamento:

Davide Arietti 333 5662934

Nathalie Durand 347 4337794

TRATTAMENTI OSTEOPATICI

Su appuntamento:

Alberto Alderuccio 393 2729895

NUOVE PROPOSTE

LEZIONI DI PIANOFORTE

 

L'insegnante, Lidia Parazzoli, pianista, diplomata al Conservatorio G.Verdi di Milano, ha una pluriennale esperienza nel campo della didattica musicale. Ha insegnato al Liceo Musicale di Varese ed in diverse scuole medie ad indirizzo musicale ed ha lavorato come pianista collaboratrice per gli esami al Conservatorio. Attualmente collabora con l'associazione ABRSM (Associated Board of the Royal Schools of Music) preparando i suoi allievi agli esami di pianoforte, dal livello base al diploma.

 

 

Costi

lezione singola: € 40,00

lezione in coppia: € 60,00

 

Per informazioni ed iscrizioni: Lidia Parazzoli 347 768 6128 - lidiamaria.parazzoli@fastwebnet.it

 

 

  • Facebook - Grey Circle

​© 2018 Yogalab milano

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now